Novità

Il nostro BLOG con di tutto di più!

ANDIAMO AL MERCATO!

mercato-immobiliare-per-post

ANDIAMO AL MERCATO …. IMMOBILIARE!

I segnali ci sono tutti, il mattone sta per ripartire, e noi siamo pronti!

L’Agenzia delle Entrate dice che nel secondo trimestre del 2016 le compravendite di appartamenti sono cresciute del 23% rispetto all’anno scorso.

Come al solito a trascinare il mercato sono le grandi città, Bologna in testa che ha fatto segnare un più 26% nei primi sei mesi di quest’anno.

Se ci pensi ci sta: chi sta pensando a comprare casa si trova prezzi giù di quasi il 40% rispetto al 2007 e mutui a tassi ridicoli.

Come ho già scritto siamo in quel periodo che io chiamo la “pancia del drago”, ovvero i 24 mesi che vedono la ripartenza delle vendite ma ancora il calo dei prezzi. I guru del settore, con i loro titoli altisonanti, dicono che dovremo aspettare il 2007 per vedere di nuovo crescere le quotazioni delle case.

Noi, nel nostro piccolo, possiamo dirti che a Cesena la tendenza rispecchia abbastanza fedelmente la situazione nazionale, con una differenza sostanziale però: i prezzi stanno calando ancora.

Parlo ovviamente dei prezzi “reali”, non degli immobili pubblicizzati in vendita. Mi spiego meglio: se vedi una casa su internet, quello non è il prezzo di vendita. Magari quella casa non verrà mai e poi mai venduta, o non a quel prezzo. Il vero prezzo di vendita è quello con cui si va davanti al Notaio! Molti fanno confusione su questo. Io che dai Notai ci sono un giorno si e uno si, vedo bene a quali prezzi realmente vengono vendute (e non “offerte”) le case. E stanno ancora calando.

A Bologna la storia di questa crisi è stata completamente diversa. Dopo pochi mesi dall’inizio gli immobili erano già ad un 20% in meno rispetto all’inizio. Nel 2010 si comprava già a meno 40%. Più velocemente il prezzo è cala, più rapida è la stabilizzazione ed un’eventuale piccola risalita. Infatti Bologna ha smesso di calare da giugno a questa parte.

Cesena invece è andata giù molto più tardi. Più tardi di Ravenna, di Ferrara, di Forlì…. e continua a calare. Solo un forte impulso sulle compravendite potrebbe invertire la tendenza. Cosa che sta avvenendo certo, ma non in maniera così importante. Manca tutto il comparto degli immobili nuovi all’appello. I costruttori sono ancora fermi al palo, la maggior parte di loro con roba invenduta ormai vecchia e obsoleta. Oggi si parla di consumi energetici, sicurezza, robotica…. è cambiato tutto!

I numeri dell’Ufficio delle Entrate continuano a farmi pensare quello che ti ho già scritto: hai un annetto scarso per comprare casa al meglio a Cesena. A Bologna molto meno.

Quindi, perché non fai un salto nel nostro nuovo ufficio di via Cairoli?

Ti aspetto… 😉

 

Se hai trovato simpatico, utile o noioso questo articolo, fammelo sapere commentando su:

Unknown images twitter-logo logo g+

clicca sul logo del social che preferisci. Tengo molto al tuo parere personale, grazie.

Articoli precedenti del nostro blog.

Paolo per fine post