C’era una volta la TV…

E’ in atto un cambiamento epocale… te ne sei accorto?

Di cosa sto parlando? Semplice: la cara, vecchia, televisione con cui la mia generazione è nata, cresciuta e vissuta fino ad ora è destinata all’estinzione.

Cosa dici Paolo?!?! Sei matto? 

immagine per post tv facebookIo ricordo che da bambino la mia famiglia, finita la cena, si riuniva davanti al televisore (in bianco e nero… mamma mia!) aspettando Carosello. Poi, noi bimbi si andava a letto, liberando papà e mamma che si guardavano il programma della serata. Uno, unico canale disponibile, la RAI.

Crescendo questa abitudine non cambiò fino a che restammo in famiglia. Si discuteva su cosa guardare perché i canali erano diventati di più, ma sempre insieme si stava incollati allo schermo fino all’ora del riposo.

Ora la domanda. Oggi i tuoi figli guardano la TV insieme a te? O finita la cena scompaiono nelle loro camere da letto e, a fine serata quando li vai a salutare, li trovi col viso illuminato dal display del loro telefonino?

Le nuove generazioni considerano la televisione noiosa, limitata e riduttiva. Certo ancora oggi i programmi che vengono prodotti per i canali tv in digitale sono ad appannaggio dei colossi della comunicazione, Mediaset in testa. Ma attraverso lo streaming quegli stessi programmi sono già visibili sui dispositivi portatili, come tablet o telefoni. A pagamento…. Ti sei chiesto il perché?

Vengo al nocciolo. Facebook sta dando grande visibilità e priorità ai contenuti video. Se posti un video (di qualità) che possa interessare la community questo gira alla velocità della luce attraverso i continenti, raggiungendo milioni di persone. YouTube, il luogo virtuale dedicato ai video, vede questa sua peculiarità messa in discussione.

Le polemiche recenti sull’utilizzo distorto dei dati su Facebook è il segnale che “il sistema” sta reagendo a questo cambiamento. Come sempre ce la raccontano in maniera faziosa, distorta, ma il Social Network con la maiuscola, per quanto ingenuamente gestito non si ferma, non si può più fermare.

? Prova ad immaginare se per televisione tu vedessi solo la pubblicità che realmente ti interessa….

Perché soddisfa un bisogno fondamentale dell’essere umano: stare insieme, essere in contatto. Siamo animali immagine per post tv facebookdi branco, amiamo raccontarci agli altri e…. farci i fatti loro. Da questo nasce e cresce in maniera esponenziale. Le “community” son sempre esistite, dalle prime tribù primordiali al Rotary club. A ciò che interessa la community Facebook da un’importanza primaria. Prova ad immaginare se per televisione tu potessi decidere di vedere solo la pubblicità che realmente ti interessa…. sarebbe fantastico no? Invece ogni sera mi cucco minuti e minuti di simpatiche signore incontinenti che adorano i propri pannolini…..

Ognuno di noi ha interessi diversi, passioni diverse che Facebook sta registrando in continuazione, ogni volta che apriamo la App, ogni volta che guardiamo un contenuto, ogni volta che mettiamo un like. Questo per restituirci solo cose che ci possono interessare. Facendo questo fattura miliardi con i contributi delle aziende lasciando il servizio per te completamente gratuito, è un male?

Pensa a dopo domani, su Facebook la tua serie tv preferita, gratis, da guardare mentre stai aspettando il treno o nella sala d’aspetto del medico……

NUOVO PIN 3D PICCOLISSIMOEcco perché da quasi due anni Vitali immobiliare produce VIDEO delle case che vende e, unica Agenzia in Italia, li propone con regolarità sui social network, YouTube e Facebook prima di tutti. Il nostro successo deriva anche da questo, aver adattato il nostro linguaggio a ciò che desiderano i Millenials, cioè i nostri clienti di oggi e del prossimo futuro. E guardiamo avanti.

 

Ciao TV. ?

 

PIN VISITA IL CANALE YT 150

PIN VISITA LA PAGINA FACEBOOK 150

 

Se ti è piaciuto questo articolo, fammelo sapere commentando su:

Unknown images twitter-logo logo g+

clicca sul logo del social che preferisci. Tengo molto al tuo parere personale, grazie.

Articoli precedenti del nostro blog.

paolo-piccolaMi chiamo Paolo. Ho fondato con Loretta il progetto Vitali immobiliare nel 2006. Sono un ferrarese ma vivo e lavoro a Cesena da più di 15 anni. Sono sempre pronto a confrontarmi per migliorare. Se mi vuoi scrivere sarà un piacere risponderti: clicca QUI!