Novità

Il nostro BLOG con di tutto di più!

ECCONE UN’ALTRA: LA FESTA DEL PAPA’!

Festa-del-papà- per post

ECCONE UN’ALTRA: LA FESTA DEL PAPA’!

Oggi è la festa del papà. Continua il ragionamento su cosa significhi questa ricorrenza.

Prima di tutto è doveroso un grande augurio ai nostri due neo_papà:

  1. Andrea, che si è espresso ai massimi livelli con Vittoria.
  2. Matteo, che con Bianca ha coronato un sogno.

Come si suol dire, noi maschietti facciamo poco  o quasi niente per creare quel miracolo che dà la vita. Sono le Signore che ci mettono il 99% dell’impegno.

Ma oggi festeggiamo i papà, quindi gloria a loro, ovunque si trovino.

Tutti sanno che il 19 marzo non a caso è San Giuseppe, il papà che nella tradizione cattolica è da prendersi a riferimento.

Ma questi papà moderni, come se la cavano?

Molto bene direi, del resto il ruolo del padre è cambiato molto negli ultimi anni: siamo passati dal semplice “procacciatore di sostentamento” a parte attiva nel processo di creazione e cura del “nuovo cliente”. :)

L’arrivo di un figlio è un terremoto esistenziale che va affrontato col giusto atteggiamento, e il papà passa attraverso varie fasi e ruoli diversi nel tempo. E’ noto che il legame che unisce la madre al figlio non è lo stesso per il padre. Ma attraverso il contatto, il sorriso, il parlato ecco che anche noi maschietti possiamo far sentire al bimbo che ci siamo, creando un rapporto altrettanto importante e fondamentale.

Sono limitato, dico la verità, quando cerco di analizzare le nuove situazioni a cui il nostro mondo moderno ci sta portando. Non riesco a percepire la stessa magia che sento quando la famiglia è quella a cui siamo abituati. Non sto facendo critiche di alcun genere, è solo un mio limite, tutto qui. Ma un figlio nato da due maschi o da due femmine, comunque sia stato concepito, stravolge i ruoli, giusti o sbagliati che siano, questo mi è chiaro.

Una cosa è certa, i bambini sono creature molto più resistenti di quanto si voglia far credere. La nostra mania latina di accudirli in maniera spropositata, al contrario per esempio di quanto succede nei paesi scandinavi, produce soltanto soggetti più deboli, più indecisi: i noti bamboccioni. E’ qui che il padre, se ne è in grado, svolge un ruolo determinante riequilibrio. La madre ha il cordone ombelicale “wi-fi” attivo e connesso per sempre.

Quindi cari papà, neo o navigati che siate, auguri. Godetevi questa ennesima festa di calendario.

Adesso telefono al mio: passa i 90 ma è pari al nuovo!

 

back-to-facebook-per-post

vedi-le-nostre-ultime-offerte-2

Se hai trovato simpatico, utile o noioso questo articolo, fammelo sapere commentando su:

Unknown images twitter-logo logo g+

clicca sul logo del social che preferisci. Tengo molto al tuo parere personale, grazie.

Articoli precedenti del nostro blog.

paolo-piccolaMi chiamo Paolo. Ho fondato con Loretta il progetto Vitali immobiliare nel 2006. Da allora cerco ogni giorno di trasferire ad altri la passione con cui amo fare questa attività. Sono sempre pronto a confrontarmi per migliorare. Se mi vuoi scrivere sarà un piacere risponderti: clicca QUI!