Novità

Il nostro BLOG con di tutto di più!

TRATTATIVA RISERVATA? MEDIOEVO!

trattativa riservata 2 per post

TRATTATIVA RISERVATA? MEDIOEVO!

Vedo ancora in pubblicità delle case con scritto “trattativa riservata”…. non ti fa arrabbiare?

Ieri ho incontrato una Signora che mi ha chiesto di occuparmi della vendita della sua villa molto importante sulle colline di Cesena.

La prima cosa che mi ha detto è:

Sa Sig. Paolo, tengo molto alla riservatezza. Mi raccomando non voglio foto in pubblicità e soprattutto il prezzo… il prezzo non deve essere divulgato.

Questo modo arcaico di vendere case (soprattutto quelle costose) non è più efficace da anni. Infatti l’esperienza mi insegna che un corretto ed accurato piano di marketing è la chiave di volta per vendere meglio e prima qualsiasi casa, dal mini appartamento alla villa prestigiosa. Senza foto e senza prezzo semplicemente non si può fare. Eppure sono centinaia le case proposte in questo modo. Infatti rimangono invendute per anni.

mursielago per post

Questa è una delle vetture più prestigiose e costose del mondo: la Lamborghini Murcièlago. La sua versione più prestigiosa costa, di base, 360.000 euro più optionals. Se guardi sul sito della Lamborghini trovi foto, caratteristiche e prezzo!

Non “trattativa riservata”…..

Ho mostrato alla Signora quello che facciamo in Vitali immobiliare per promozionare immobili di calibro anche superiore al suo: servizi fotografici professionali, video, siti dedicati etc etc…  e in tutti questi media il prezzo è ben visibile, chiaro e sottolineato.

Da anni sappiamo che “trattativa riservata” non funziona. Perché? Perché se è vero che in alcuni può generare curiosità, la stragrande maggioranza delle persone semplicemente si irrita nel non conoscere la richiesta del proprietario (io pure). Non c’è chiarezza nel tenere nascosto un prezzo. Credo invece che la trasparenza nei confronti dei nostri Clienti sia uno dei fondamentali da rispettare, sempre.

Quindi gli immobili con scritto “trattativa riservata” vengono gettonati quasi zero.

La Signora, davanti all’evidenza, ha capito e presto vedrete questa bella casa in pubblicità, con le sue foto, le foto a 360 gradi, il video e il prezzo.

In un film straordinario del 2010, Il Discorso del Re con Colin Firth, viene pronunciata la famosa frase “mio il castello, mie le regole”, da un comune cittadino verso il futuro re di Inghilterra. Questo è un concetto che mi trova concorde al 100%. Se sono sicuro di essere un professionista, in qualsiasi campo, so quali sono “le regole” che portano al risultato. Se queste sono accettate e condivise dal Cliente, che di solito fa tutt’altro nella vita, allora sono pronto a dare il mio meglio.

Non è arroganza, sia ben chiaro. E’ consapevolezza che altrimenti non sarei in grado di dare il risultato che il Cliente si aspetta da me.

E’ come se, a bocca aperta seduto sulla poltrona del dentista, lo fermaste con un cenno e cominciaste a spiegargli come fare l’estrazione….. 😉

 

 

back-to-facebook-per-post

 

Se hai trovato simpatico, utile o noioso questo articolo, fammelo sapere commentando su:

Unknown images twitter-logo logo g+

clicca sul logo del social che preferisci. Tengo molto al tuo parere personale, grazie.

 

Articoli precedenti del nostro blog.

paolo-piccolaMi chiamo Paolo. Ho fondato con Loretta il progetto Vitali immobiliare nel 2006. Da allora cerco ogni giorno di trasferire ad altri la passione con cui amo fare questa attività. Sono sempre pronto a confrontarmi per migliorare. Se mi vuoi scrivere sarà un piacere risponderti: clicca QUI!