Novità

Il nostro BLOG con di tutto di più!

Un ferrarese a Cesena

Un-ferrarese-a-Cesena

Un ferrarese a Cesena, dopo 10 anni un piccolo riassunto di vita.

Sono un ferrarese a Cesena, vivo e lavoro qui da più di 10 anni, e ti voglio raccontare qualcosa della tua città che forse non conosci.

lambrettaPrima di Vitali immobiliare per me Cesena era solo un ricordo di gioventù. Nel lontano 1979 portai la mia mitica lambretta 150 del 1959 a far rettificare in via Cesare Battisti, presso un meccanico che oggi non c’è più, famoso per essere lo specialista in tali operazioni.

Poi, girando per lavoro su e giù l’Italia, Cesena per me era solo un’uscita autostradale, anzi due. :)

Quando mi trasferii nel 2006, per fondare con Loretta Vitali immobiliare, la prima cosa che mi saltò all’occhio fu di natura squisitamente professionale.

Ma come?!? Ferrara é grande due volte tanto e ha 4 zone principali per identificare gli immobili, qui ogni dieci passi e quattro case é una zona diversa! San Mauro, Torre del Moro, Ponte Nuovo….

Giá questo mi fece capire lo straordinario attaccamento che questo popolo ha della propria terra, delle proprie origini.

Nel tempo ebbi centinaia di conferme. Chi per esempio vendeva casa a Cesena per tornare a San Giorgio, cosa inconcepibile per me….

…. Sì perché sa, sono nato lì….

e non parlo di ultra ottantenni a fine corsa, ma di trentenni!

GonfaloniQuesta é solo il primo aneddoto che mi colpì positivamente. Piano piano cominciavo a conoscere persone, luoghi, la storia, le tradizioni, e mi resi conto che Cesena è speciale, per tanti motivi.

Nel frattempo aprimmo un agenzia anche a Forlì, i confronti divennero naturali.

Forli: così tanto più simile alla mia Ferrara. Lenta, tradizionalista, sonnacchiosa e chiusa. Cesena veloce, innovativa, intraprendente e aperta al cambiamento.

Cominciai a cercare le motivazioni di una così grande diversità a distanza di pochi chilometri. Non ne ero sorpreso, avendo avuto da sempre l’esempio simile Ferrara/Bologna sotto il naso. Ma Bologna è tanto più grande e potente di Ferrara, invece qui sembrava che Golia le prendesse di santa ragione dal piccolo Davide, da sempre.

Cesena e Forlì storicamente non si amano. Senza andare troppo indietro con la memoria, durante il ventennio Benito trasferì a forza i centri produttivi di Cesena a Forlì, per magnificare la sua “capitale”. Tu come l’avresti presa? Finita la guerra Cesena si riprende a ritmi vertiginosi, superando Forli economicamente in breve tempo. Poi la lotta per la Provincia….. ma questa è già storia vecchia.

Tutto ciò non ha aiutato cesenati e forlivesi a rispettarsi, ma cosa c’é che differenzia Cesena non solo da Forlì, ma dal resto delle cittadine che la circondano?

Cos’è che rende davvero speciale Cesena?

continua….        paolo 3

 

Se hai trovato simpatico questo articolo, fammelo sapere commentando su:

Unknown images twitter-logo logo g+

clicca sul logo del social che preferisci. Tengo molto al tuo parere personale, grazie.

Articoli precedenti del nostro blog.

Paolo per fine post

 

 

 

 

(3) Comments

  1. Pingback:A CESENA VOGLIAMO SOLO IL MEGLIO! -

  2. Pingback:UN FERRARESE A CESENA - LA ROCCA DEI MALATESTA -

  3. Pingback:Un ferrarese a Cesena parte due -

Comments are closed.