Novità

Il nostro BLOG con di tutto di più!

Vendo o non vendo?

POST VENDO O NON VENDO

Vendere casa in questo momento di mercato conviene?

La situazione ad oggi (16 febbraio 2016) è abbastanza ingarbugliata, vediamo di fare un po’ di chiarezza….

  • le banche

Parto da qui perché penso tu sia consapevole che tutto dipende da cosa fanno le banche. La crisi è dipesa da loro, anche se la stiamo pagando tutti noi, e la ripresa dipende da loro. Cosa stanno facendo?

In realtà oggi gli istituti di credito i soldi in pancia li hanno, e hanno anche ricevuto l’input di riversarli nell’economia reale. Ciò accade dopo che enormi risorse ricevute dalla Banca Centrale sono state dirottate, per almeno due anni, alla finanza e a comprare BOT e CCT per tenere a galla lo stato. Ma torniamo a noi: le Banche stanno erogando mutui?

I dati ci dicono di una straordinaria ripresa dei mutui rispetto all’anno scorso, oltre il 10%…. si ma vogliamo capire da dove si partiva? DA ZERO! I mutui erano una specie in via di estinzione, quindi fare un +10% da zero non è un gran risultato non credi? Però qualcosa sicuramente è cambiato, si sente parlare di nuovo di una parola magica: liquidità.

Nel pratico: se vuoi un mutuo alcune Banche oggi sono pronte a finanziarti sempre che i parametri di reddito siano RIGIDAMENTE RISPETTATI, o se hai 10 parenti pronti a firmare a garanzia. Oppure recati in quella banca che ti fa comprare prima di aver venduto, così se poi non vendi ti tocca svendere o ti becchi la stangata di tasse come seconda casa. Geniale no? Vedo che nonostante tutto hanno imparato come fare il bene dei propri clienti!! :)

Alcune stanno proponendo anche ottimi prodotti, impegnandosi a dare una risposta in tempi brevi e finalmente senza più la solita scusa del: “Signora, cerchi la casa e poi vediamo…..”. 

Quindi se vuoi sapere quanto il sistema bancario può finanziarti per comprare la tua casa ti consiglio di girare almeno tre banche diverse, e di pretendere un preventivo SCRITTO (le norme europee lo prevedono). Se ti rispondo  come sopra esci ed entra in un altra banca. PER ULTIMA visita la TUA BANCA. Fai presente le offerte (documentate) delle concorrenti e chiedi di far meglio. Solo così otterrai un trattamento migliore. 

Si ma io sono cliente di questa banca da una vita…

… non è colpa mia! Proprio sui clienti acquisiti spesso le banche non si spendono al meglio, sui nuovi clienti invece sono pronte a fare le capriole.

Se ti interessa una consulenza GRATUITA in Vitali immobiliare trovi tutto ciò che ti serve.

  • il mercato

Siamo in quella che io chiamo “la pancia del drago”. Cioè quel periodo in cui le compravendite hanno ricominciato a crescere (seppur modestamente) ma i prezzi continuano a calare (escluse le grandi città e le zone di pregio che già intravedono la luce).

In una situazione simile la storia del mercato immobiliare ci insegna che servono almeno altri 18 mesi prima che i prezzi tornino a salire, nel frattempo si stabilizzeranno, cioè smetteranno di scendere.

Di quanto saliranno nessuno può prevederlo, come nessuno poteva prevedere un crollo delle quotazioni di questa entità, siamo ai prezzi del 1988!

In questa fase balle stanno a zero:

  1. vendi solo se  hai realmente bisogno di vendere!
  2. vendi solo se vuoi ricomprare un altro immobile!

punto.

La prima: se sei costretto a vendere…. vendi prima che puoi! I prezzi calano e se fai passare il tempo il tuo immobile si svaluta da solo, quindi scegli un prezzo aggressivo in modo che chi cerca la tua casa comperi la tua, e non quella del vicino che costa meno.

La seconda: quando cambi casa l’unica cosa che in effetti ti interessa è la differenza che dovrai sborsare per acquistare la nuova, sei d’accordo? Va da se che se si è svalutata casa tua si è svalutata anche quella che andrai a comperare.

Si ma Paolo, quando guardo su internet vedo solo prezzi allucinanti… come mai?

Hai ragione, il 90% degli immobili in vendita in realtà…. non è in vendita! Sono prezzi di prima della crisi, infatti se guardi la data dell’annuncio risale magari anche a un anno fa….. Ma il 10% che ha il prezzo giusto di mercato si vende, eccome, e non dura più di 40 giorni sul mercato. Quindi devi scegliere nel 10% che ha il prezzo corretto, sono comunque migliaia di immobili, e sicuramente lì in mezzo c’è la tua nuova casa.

Ma torniamo alla differenza che dovrai investire per acquistare. Qui c’è la prima bella notizia: in un momento di mercato come questo la differenza E’ MINORE rispetto a quando i prezzi risaliranno. Perché? Prova a pensarci…. se oggi il tuo immobile vale 100 e la casa che vuoi comprare 120, la differenza è 20. Facciamo finta che i prezzi salgano del 40%, cioè di quanto sono calati dal 2008 ad oggi. La tua ora vale 140 ma l’altra ne costa 168! La differenza è 28, non più 20, capisci? Ora fai i conti con i prezzi reali e vedrai che risparmi un sacco di soldi a cambiare casa ora.+

Se le banche sono stitiche ad aiutarti, cerca i nostri immobili che vengono venduti in Rent to Buy. Basta un piccolo acconto e sei in casa tua.

Vitali immobiliare ti propone solo immobili al giusto prezzo di mercato, cercali su questo sito e confronta i prezzi.

  • le tasse

L’altra buona notizia è che sono state soppresse alcune tasse sulla casae hanno prorogato i vantaggi fiscali per chi ristruttura o arreda la nuova casa. 

  • la borsa

Stendiamo un pietoso velo sulla confusione che stiamo vedendo nelle borse europee e non solo. Chi non ha i propri risparmi bloccati in borsa sta iniziando a guardare l’investimento immobiliare con occhi interessati. Questo darà spinta al mercato, anche se gli investitori preferiscono le aste immobiliari piuttosto che cercare sul mercato libero.

Riassumendo il mio consiglio è questo: se non hai bisogno di vendere non mettere sul mercato ora casa tua, piuttosto affittala. Ma se hai davvero bisogno di vendere o se hai il progetto di cambiare casa, fallo subito, prima che i prezzi ricomincino a salire.

 

Se hai trovato utile questa articolo, fammelo sapere commentando su:

Unknown images twitter-logo logo g+

clicca sul logo del social che preferisci. Tengo molto al tuo parere personale, grazie.

Articoli precedenti del nostro blog.

Paolo per fine post

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *